Portoferraio: (+39) 0565 937273 - Rio Marina: (+39) 0565 925533 info@elbasharing.com

In occasione del meeting di progetto 2019 del Progetto europeo CIVITAS DESTINATIONS, che si terrà dal 9 al 12 aprile a Portoferraio, uno dei topic di maggiore rilievo riguarderà la presentazione della Elba Sharing Mobility Agency, ideata e in corso di sviluppo da parte di MemEx s.r.l., partner tecnico del Progetto, a supporto dei Comuni di Portoferraio e Rio.

Il principio su cui si basa l’azione dell’Agenzia, nonché il suo obiettivo, è quello di coordinare i due “assi” fondamentali della mobilità urbana: il trasporto pubblico e il servizio privato. Favorire l’interazione e l’integrazione tra il servizio pubblico e privato, agendo su diversi elementi caratteristici della mobilità – parcheggi, strutture di interscambio per mezzi di trasporto condivisi, servizi di pagamento integrato, etc. – risulta infatti cruciale per migliorare la mobilità urbana dell’Isola d’Elba nel suo complesso. Per raggiungere l’obiettivo di garantire un’integrazione strutturata ed efficiente tra i servizi di mobilità pubblica e privata, l’Agenzia offrirà accesso a differenti nuovi servizi condivisi, sia pubblici che privati, a pagamento, tramite una gestione coordinata ed ottimizzata di quelli già attivi nel settore della mobilità urbana.

L’attività della nuova Agenzia, espressione dell’impegno dei partner del Progetto CIVITAS DESTINATIONS, è finalizzata a rispondere alle esigenze specifiche delle piccole città interessate da abbondanti flussi turistici, soprattutto durante i picchi stagionali. L’Isola d’Elba, infatti, è una delle più importanti mete turistiche a livello europeo, per le sue bellezze naturalistiche e per il numero di attività sportive all’aria aperta, culturali ed enogastronomiche: infatti, ha una capacità attrattiva di circa 450.000 visitatori all’anno, tanto che, secondo la celebre piattaforma turistica Booking.com, l’Elba risulta al primo posto tra le cinque isole più belle e visitate d’Italia. L’elevato afflusso turistico sollecita le autorità pubbliche a trovare soluzioni sostenibili per limitare i problemi che ne derivano: ad es. l’eccessivo uso dei mezzi privati che provoca congestionamento del traffico, riscontrando un basso utilizzo del trasporto pubblico (solo il 14% del totale degli spostamenti), la scarsità del numero di parcheggi e di vie d’accesso alle principali mete turistiche, limitato coordinamento tra gli esercizi di noleggio di auto/moto/biciclette, etc. L’analisi di questa situazione ha portato all’ideazione, progettazione e avvio dell’Agenzia quale supporto utile a coordinare le azioni di mobilità interna dell’isola.

I servizi di informazione e marketing sulla mobilità elbana risultano spesso frammentati, nonostante un elevato numero di portali web e app sui servizi turistici, fra di loro non interconnessi, e una crescente offerta di servizi di car e bike-sharing, che tuttavia non rappresentano una soluzione effettiva e duratura, oltre ad un servizio pubblico inefficiente ed insufficiente nel picco della stagione turistica. Per questo l’Agenzia si propone di rispondere a queste criticità agendo su vari livelli, attraverso queste attività:

  • Open Data Layer, per la raccolta, aggregazione e fornitura di dati ed informazioni sulla mobilità e sui servizi offerti.
  • Gestione dei servizi di informazione sulla mobilità, per fornire informazioni sui servizi di trasporto multimodale attraverso portali web e app. Ad es., informazioni in tempo reale sul trasporto pubblico sull’isola e nell’area portuale di Piombino: gli orari di autobus e treni, la disponibilità dei parcheggi e la situazione in tempo reale del traffico, le condizioni meteo e la possibilità di pagamento dei trasporti via SMS, i servizi di noleggio di auto/moto/biciclette, il collegamento diretto con gli operatori del settore.
  • Messa in rete degli operatori della mobilità, per coordinare i servizi di trasporto condiviso e fornire informazioni aggiornate sia ai fornitori sia agli utenti. Questo consentirà di creare un archivio dati centralizzato, utile allo sviluppo del Piano di Mobilità Urbana Sostenibile dell’Isola d’Elba, le cui informazioni saranno rese accessibili alle autorità locali e agli stakeholder del settore.
  • Gestione della mobilità condivisa, per il coordinamento di servizi, quali le bacheche degli annunci di viaggio condivisi e la prenotazione condivisa dei taxi, e funzioni di feedback, come la valutazione della “affidabilità” di utenti e gestori e della sicurezza dei servizi.

La progettazione dell’Agenzia è stata ultimata a settembre 2017 e la prima demo è stata lanciata a ottobre 2018. I prossimi appuntamenti vedranno la presentazione durante il Meeting dell’Elba il prossimo aprile 2019 e, poi, la piena operatività, prevista tra il 2019 e il 2020.

Se siete interessati all’articolo in originale, pubblicato sulla testata di Intelligent Transport, visitate il link al sito.