Portoferraio: (+39) 0565 937273 - Rio Marina: (+39) 0565 925533 info@elbasharing.com

TRASPORTO PUBBLICO

 

Una delle finalità del progetto “Elba Sharing” è il miglioramento del servizio del trasporto pubblico, quale strumento per rispondere alle esigenze dei turisti e dei residenti. Fra gli obiettivi preposti ci sono l’aumento dell’efficienza del servizio (tramite il controllo e monitoraggio delle flotte), la facilitazione del servizio di bigliettazione, l’aumento del comfort delle fermate, il perfezionamento del servizio di informazione sui tempi di arrivo del bus alle fermate, l’incremento dei livelli di accessibilità per garantire a tutti la possibilità di utilizzo del bus e l’implementazione di alcuni servizi collettivi stagionali (vedi Marebus) dedicati soprattutto (ma non solo) al turista.

 

Le convenzioni con CTT Nord e Tiemme

I Comuni di Portoferraio e Rio Marina hanno stipulato una convenzione con CTT Nord, la compagnia del trasporto pubblico sull’isola d’Elba, e TIEMME, a cui spetta la gestione per le connessioni tra la Stazione ferroviaria di Campiglia e il porto di Piombino, al fine di un’analisi del contesto per il miglioramento dei servizi e l’attuazione di interventi mirati (paline informazione all’utenza, servizi tramite APP, ecc.). Al fine inoltre di aumentare l’affidabilità e l’accessibilità dei servizi di trasporto pubblico per turisti e residenti è previsto un monitoraggio dei servizi di trasporto pubblico, la possibilità di acquisto dei biglietti tramite SMS, la fornitura di informazioni in tempo reale ai passeggeri residenti e turisti.

Convenzione Elba Sharing_CTT Nord
Convenzione Elba Sharing_Tiemme SpA

 

Il servizio di mobile ticketing di CTT Nord

A partire da aprile 2017 all’Isola d’Elba è possibile procurarsi il titolo di viaggio per le corse CTT Nord attraverso un semplice sms. ll servizio di Mobile Ticketing, disponibile per i clienti di telefonia mobile TIM, Vodafone, Wind e 3, è realizzato in collaborazione con Netsize (azienda del gruppo Gemalto) e consente di acquistare il biglietto dell’autobus per l’area extraurbana dell’Isola d’Elba inviando un semplice SMS senza bisogno di operazioni di pre-registrazione o dell’utilizzo di una carta di credito; il costo del biglietto viene infatti semplicemente scalato dal proprio credito telefonico (in caso di prepagata), o addebitato in bolletta. Inizialmente valido solo per i viaggi fino a 20 km, da giugno 2018 il Mobile Ticketing dell’isola d’Elba è attivo anche per le corse extraurbane da 30 e 40 km.

Per procurarsi il biglietto giusto basta una semplice operazione: prima di salire sull’autobus l’utente deve inviare un sms al numero 4850306 con il testo ELBA 10, ELBA 20, ELBA 30 o ELBA 40 a seconda della lunghezza del proprio percorso. In pochi secondi riceverà via sms il biglietto orario extraurbano. Ecco le validità e i costi:

  • ELBA 10: valido per una corsa semplice fino a 10 km e 30 minuti dalla ricezione del messaggio di risposta. Costo: 1,80 Euro a cui si aggiunge il costo dell’SMS di richiesta (costo che può variare in funzione dell’operatore di appartenenza);
  • ELBA 20: valido per una corsa semplice fino a 20 KM e 50 minuti dalla ricezione del messaggio di risposta. Costo: 2,90 Euro più l’eventuale costo dell’SMS se previsto dall’operatore;
  • ELBA 30: valido per una corsa semplice fino a 30 km e 70 minuti dalla ricezione del messaggio di risposta. Costo: 3,80 Euro più l’eventuale costo dell’SMS se previsto dall’operatore;
  • ELBA 40: valido per una corsa semplice fino a 40 km e 90 minuti dalla ricezione del messaggio di risposta. Costo: 4,80 Euro più l’eventuale costo dell’SMS se previsto dall’operatore.

Per fare un esempio, il viaggio da Portoferraio a Porto Azzurro, di 16 km, richiederà il biglietto ELBA 20, al costo di 2,90 euro. Mentre per arrivare fino a Cavo, bisognerà percorrere una distanza di 35,5 km, per la quale occorrerà il biglietto ELBA 40. Per un calcolo corretto dei km da percorrere si possono consultare le seguenti tabelle polimetriche:

Tabella Polimetrica Linea extraurbana 116; 

Tabella Polimetrica Linea extraurbana 117; 

Tabella Polimetrica Linea extraurbana 118.

E’ importante ricordare che l’acquisto del biglietto elettronico va effettuato prima di salire a bordo e per il calcolo della validità oraria del biglietto fa fede l’orario di invio dell’SMS. L’invio ritardato del messaggio, o fatto direttamente a bordo, sarà sanzionato. Non è necessario alcun tipo di obliterazione, il biglietto elettronico va semplicemente mostrato in caso di verifica.

Per il servizio fino a 20 km scarica il pendino.

Per ulteriore informazioni si può consultare la seguente pagina: www.livorno.cttnord.it

 

TPL e tecnologia: le APP per smartphone e tablet

Già attiva su tutto il territorio provinciale, l’APP “B on Time” raccoglie in un unico strumento i servizi informativi di diverse compagnie attive sul territorio della Toscana: Tiemme, CTT Nord, ATM e ATL. In qualunque città ci si trovi, da Livorno a Piombino, da Cecina a Portoferraio, da Campiglia a Capraia, è possibile in qualunque momento consultare gli orari delle corse, pianificare il viaggio, individuare la rivendita di biglietti più vicina, inoltrare reclami e molto altro.

Valida per IOS e Android, “B on Time” è molto pratica e funzionale.

A partire da Luglio 2018, sul territorio dell’Isola d’Elba è possibile scaricare anche la più specifica APP “Teseo” di CTT Nord, disponibile per IOS e Android. Per l’autunno 2018 è previsto che l’APP “Teseo” abbia anche funzioni di AVM, dando la possibilità all’utenza di ricevere informazioni in tempo reale sui tempi di attesa alla fermata.

Per una descrizione dell’APP Teseo, clicca qui.

 

Campagna informativa di CTT Nord

Per la stagione estiva 2018 la compagnia CTT Nord ha avviato, con la collaborazione di Elba Sharing e dell’Associazione Albergatori, una campagna informativa rivolta ai receptionist e ai gestori degli alberghi e agli esercenti dell’isola d’Elba, con lo scopo di far conoscere i servizi disponibili e promuovere l’utilizzo del trasporto pubblico.

Le strutture ricettive e i negozi sono spesso le realtà più vicine al turista, il quale vi si rivolge per avere informazioni sugli orari delle corse, sull’ubicazione delle fermate, sui percorsi dei bus e per individuare il rivenditore di biglietti più vicino.

Attraverso la realizzazione di un opuscolo informativo, l’organizzazione di incontri pubblici e di una conferenza stampa, l’impegno è quindi quello di informare gli addetti al settore della ricettività e gli operatori economici circa i servizi di trasporto pubblico attualmente disponibili e cercare di ottenere la loro collaborazione nella promozione dell’utilizzo del bus e nell’offerta del servizio di bigliettazione.

La finalità comune da perseguire è quella di un’isola meno congestionata dal traffico veicolare e, in definitiva, più vivibile sia per i residenti che per i turisti.

 

Aumento del comfort delle fermate

Dai vari incontri con gli stakeholder del territorio che Elba Sharing ha organizzato o a cui ha partecipato, una delle criticità emerse riguardava il comfort delle fermate. Attraverso la sempre più stretta collaborazione fra Elba Sharing, che ha raccolto le segnalazioni, e i gestori del trasporto pubblico Tiemme e CTT Nord, si sta cercando di lavorare su questo importante aspetto.

La società Tiemme ha installato al Porto di Piombino tre comode pensiline, per rendere più gradevole l’attesa del bus.

CTT Nord, invece, prima della stagione estiva 2018 ha provveduto a sostituire tutte le paline e le bacheche in pessimo stato di conservazione, donando una nuova veste a più di 100 fermate dell’isola.

Sempre con CTT Nord si procederà ad installare pannelli luminosi in alcune fermate chiave dei comuni di Portoferraio e Rio, con lo scopo di offrire ai passeggeri informazioni in tempo reale sui tempi di attesa ed eventuali comunicazioni di servizio rilevanti.

 

Il servizio integrativo di trasporto pubblico “Marebus” a Rio

Per la stagione estiva 2017 il comune di Rio Marina ha attivato un servizio di trasporto pubblico integrativo dedicato a turisti e residenti, frequentanti della rinomata “costa che brilla”. Il servizio è finalizzato a decongestionare il traffico veicolare, a non sovraffollare i parcheggi in prossimità delle spiagge e, in generale, a garantire livelli più elevati di vivibilità delle aree afferenti al comune di Rio Marina nel periodo estivo. Il Marebus è stato attivo dall’8 Luglio al 10 settembre, con il seguente percorso (andata e ritorno):

• Loc. Ortano (per alcune fermate come meglio specificato nell’allegata tabella)
• Rio Marina
• Loc. Topinetti
• Loc. Cala Seregola
• Loc. Fornacelle
• Frazione di Cavo.

Qui un servizio di TeNews sul tema.

Per la stagione 2018, invece, il servizio Marebus del nuovo comune di Rio si è ampliato e arriva fino al centro abitato di Rio nell’Elba, con una fascia oraria che va dalle 9:15 fino alle 23:55. E’ possibile consultare gli orari qui.

 

Servizio marittimo passeggeri “Traghetto della Rada”

La stagione estiva 2018 ha visto l’attivazione, in collaborazione con la società “Riviera Shipping”, di un servizio di trasporto marittimo passeggeri nel Golfo di Portoferraio. Partendo dal Molo Gallo, l’imbarcazione effettua fermate a San Giovanni, Hotel Fabricia, Magazzini, Villa Ottone e Bagnaia. Il servizio ha un carattere prettamente sperimentale ed è finalizzato a individuare punti di forza e criticità del percorso, delle tariffe, degli orari, delle imbarcazioni, eccetera. Il biglietto è gratuito per i residenti nel Comune di Portoferraio.

Il Traghetto della Rada è pensato in particolare per i turisti che vogliono raggiungere le spiagge del golfo o per quelli che alloggiano nelle strutture alberghiere dell’area da San Giovanni a Bagnaia e desiderano visitare il centro di Portoferraio.

 

Accordo internazionale per la decarbonizzazione del trasporto pubblico

Nell’ambito del Civitas Forum di Torres Vedras (Portogallo), svoltosi tra il 27 e il 29 Settembre 2017, il Comune di Rio Marina ha siglato una dichiarazione di intenti condivisa con altri comuni europei relativa alla decarbonizzazione del trasporto pubblico.

Il documento, dal titolo Declaration of intent on promoting large-scale deployment of clean, alternatively fuelled buses in Europe, impegna i comuni aderenti a lavorare affinché i veicoli adibiti al trasporto pubblico siano sempre più alimentati da energia pulita, quali l’elettrico, l’idrogeno, il biometano o gas.

L’obiettivo della dichiarazione è quello di fare in modo che la percentuale dei bus alimentati in modo alternativo ai carburanti fossili tradizionali passi dal 10-12% attuale al 30% nel 2025.

ARTICOLI